Home > Racconti strip poker

Racconti strip poker

Racconti strip poker

Ci accolsero con un bicchiere di spumante: La cena vol via cos come ben tre bottiglie di un frizzantissimo vino bianco. Pi aumentava l'allegria pi i nostri discorsi diventavano stimolanti: Ma chi stup pi di tutti fu Veronica: Mi girai lentamente per incrociare lo sguardo di Lorena ma lei fu molto pi veloce di me: Cominciammo a giocare: Cominci a chiedere cosa dovesse torgliersi e vidi Mauro che cercando di consolarla le poggi la mano su una gamba con la gonna oramai salita del tutto e il merletto del perizoma che si cominciava ad intravedere dicendole di poteva scegliere lei.

Speravo che la fortuna non mi avesse abbandonato sul più bello quando ecco delle carte fenomenali! Hai perso! Anche perché sono sicuro che se perdevo io non ti lamentavi! Le dico di distendersi sul divano che è dietro di noi, le dico di farlo a pancia in giù altrimenti sarei finito sicuramente col toccarle le tette. Vista da dietro con le gambe divaricate e le mutandine sgambate che le coprono a malapena le grandi labbra è una libidine!

Devo fare una fatica immane a non saltarle addosso, ho il cazzo dentro ai boxer che fa quasi male da quanto duro è. Lei ha uno sguardo di sfida, crede di potercela fare. Regolo il timer a 5 minuti ed inizio a farle il solletico. Inizio sulla schiena, ha una pelle vellutata, bellissima. Brunella aveva perso. Doveva spogliarsi completamente e soddisfare le voglie dei 3 vincitori. Brunella metteva in mostra un bellissimo corpo, formoso e morbido.

Capelli rossi medi, occhi verdi. Una gran bella ragazza insomma, un culo da paura, che sapeva usare molto bene. Anch'essa una bella ragazza. Di statura media, capelli lunghi, neri, formosa come l'amica, ma col seno leggermente più sodo. Stava spompinando i due con maestria. Il tutto sotto lo sguardo divertito ed eccitato di Gaia, che nel mentre si stava sgrillettando, eccitata anche lei. La fica dell'amica era umida e depilata. Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Sito web. Quella caldissima partita di poker con Irene Racconti Etero 2, Conobbi Irene nella lontana estate del , io avevo 20 anni e lei Andai in villeggiatura in un paesino nel Cilento con la mia famiglia ed il mio affezionatissimo cugino, Luca, che vedevo solo nelle vacanze estive perché lui viveva al Nord.

Racconti giochi erotici: E voi, avete mai fatto uno stip poker o qualche gioco sessuale durante una partita di poker? Raccontatecelo nei commenti o mandateci una mail! Una colazione diversa: La mia prima avventura lesbo. Il sito utilizza cookies per migliorare l'esperienza dei lettori. Quello che mi fa rabbia è che sono tagliata fuori dal gioco, e per di più nuda. Non posso far altro che starmene qui, tutta composta e tranquilla in attesa che la partita finisca.

E per giunta, non sono neanche un po' eccitata. Che sfiga! Potessi almeno fare qualcosa, mi movimenterei la vita e chissà mai che mi torni un po' di brio e qualche voglia scopereccia. Decido che non posso continuare tutta la sera a starmene col culo incollato alla sedia. Potevamo almeno giocare in salotto, invece che attorno al tavolo della cucina! Meglio che mi alzi e mi dia una mossa. Anche se mi scoccia un po' fare la parte della depravata che se ne va in giro nuda quando tutti gli altri sono ancora vestitissimi. Ma chissenefrega! Aggiro il tavolo e vado a piazzarmi dietro ad Andrea, a massaggiargli le spalle e a sbirciargli le carte.

Devo portargli bene, perché azzecca subito una buona mano e, con una scaletta, riesce a fottersi la camicia di Luca. Non mi va di portargli fortuna. Voglio che perda. Almeno saremo in due a romperci le palle fuori dal gioco. Meglio che mi sposti dietro Luca. E' lui che ha più roba addosso. Voglio che vinca sempre e che riduca gli altri sul lastrico. Soprattutto voglio che faccia saltare subito pantaloni e mutande ad Andrea. Lo voglio nudo, il porco.

Almeno saremo nudi in coppia. Sistemata dietro la sedia di Luca, massaggio anche a lui le spalle. Non è il mio ragazzo, ma non me ne frega niente. Mica me lo sto scopando: Apprezza il massaggino e si esibisce in plateali mugugni di piacere. Andrea deve morire di gelosia. E anche Isabella deve soffrire. Peccato che la sedia abbia lo schienale alto e non possa strusciarmi contro la sua schiena: Ho deciso: Del resto, nuda come sono, mica pretenderanno che faccia la santarellina.

Isabella si ritira. Andrea accetta di giocare. Luca aveva un tris di re, ha tenuto un asse e ha cambiato una carta. Gli do una gran pastrugnata propiziatoria alle spalle e, perché la fortuna sia massima, prendo una sua mano, la faccio girare dietro allo schienale e me la appoggio sul sedere.

La mia prima volta a strip-poker - Racconti Erotici - giochi-transformers.bartaaron.com

Stavamo giocando a poker in un club privé. Frank dietro di me si scopava Nicole mentre a turno, ce la contendevamo in uno strip poker davvero piccante. Quando si gioca a poker, bisogna giocarsi qualcosa." "Ho un idea" Proruppe la sua amica. "Giochiamo a strip poker." "giochi-transformers.bartaaron.com sembra interessante". Racconti erotici presi dal web. Strip Poker Cominciammo a giocare: ricordavo che Lorena non era mai stata brava nel poker ma la prima mano fu per lei un. Mi chiamo Mario, ho 26 anni, vivo solo da 1 anno e da quando vivo solo capita spesso di trovarci a casa mia con amici e amiche, visto che loro. La mia prima volta a strip-poker - Racconti Erotici - Claudia Ciao a tutti, mi chiamo Claudia, ho 25 anni e voglio raccontarvi questa mia esperienza che mi è . CON LO STRIP POKER LA SERATA SI FA PIÙ INTERESSANTE è un racconto erotico di nicky21 pubblicato nella categoria trio. I racconti. Strip poker - Racconti Erotici - Anonimo: Una strana vertigine era in me. Giocavamo da 2 ore a strip poker, eravamo tutti mezzi nudi, io indosso avevo.

Toplists